please wait, site is loading

Matrimonio ad Apricale in un palazzo storico

Matrimonio ad Apricale in un palazzo storico

 

Castello della Lucertola, Apricale

Il piccolo borgo medievale di Apricale sorge a 273 metri di altitudine nella Valle Nervia, entroterra dell’estremo ponente ligure. La sua felice posizione è all’origine del suo nome “apricus” cioè soleggiato, ma la sua principale caratteristica è lo scenografico aspetto dell’abitato, una sinuosa cascata di antiche case di pietra allungate sulla dorsale di un erto pendio dominato dal Castello della Lucertola.

Il Castello, costruito su uno sperone roccioso, nel X secolo, già baluardo difensivo dei conti di Ventimiglia, divenne in seguito proprietà dei Doria e poi dei Savoia. Dopo un periodo di decadenza venne acquistato dal Comune di Apricale che lo ha restaurato alla sua antica dignità. La sala principale ed il giardino sono utilizzati per mostre, eventi e ricevimenti.

Sposarsi nel Castello della Lucertola ad Apricale tra i Borghi più belli d’Italia

Sposarsi in uno dei borghi più bello d’italia organizzando il matrimonio in castello ad Apricale vi farà vivere il giorno più bello come foste in una favola senza tempo.

La sua felice posizione è all’origine del suo nome “apricus” cioè soleggiato, ma la sua principale caratteristica è lo scenografico aspetto dell’abitato, una sinuosa cascata di antiche case di pietra allungate sulla dorsale di un erto pendio dominato dal Castello della Lucertola

La storia del Castello

C’è una misteriosa lucertola che da il nome al Castello di Apricale, località al confine con la Francia classificata tra i Borghi più Belli d’Italia. Questo rettile in metallo questo fu ritrovato nel cerchio di pietre a Pian dei Re, dove secondo una leggenda si fermò a riposare il re dei Celti.

Fantastiche sono le storie che si raccontano tra le mura di questo Castello completamente restaurato come quella del “trombettiere di Apricale”, soldato del generale Custer e unico sopravvissuto al massacro di Little Big Horn, o quelle messe in scena ad Apricale dal geniale scenografo Emanuele Luzzati.

E si rimane davvero incantati ad ascoltare questi racconti mentre si assaporano le deliziose specialità a chilometro zero durante il pranzo allestito nel giardino pensile del Castello, nel salone delle feste o nei sotterranei del Castello. Qui si narra di misteriosi fantasmi che di notte … Ma questa è un’altra storia!